Reati informatici

“La prima normativa sui reati telematici è stata introdotta dalla legge 547 del 1993. A questa si aggiungono le modifiche apportate dalla legge 48/2008 “Ratifica ed esecuzione della Convenzione del Consiglio d’Europa sulla criminalità informatica, fatta a Budapest il 23 novembre 2001, e norme di adeguamento dell’ordinamento interno”.

Rientrano in questa materia la frode informatica disciplinata dall’art. 640 ter c.p. e il phishing, vale a dire l’appropriazione indebita, mediante l’inganno, di credenziali di accesso e dati personali di un utente. 

Vi rientrano anche l’accesso abusivo a un sistema informatico o telematico, tra i quali gli accessi abusivi ai social network o account di e-banking mediante le credenziali del proprietario dell’account.

La materia richiede una attenta valutazione di quale sia il bene giuridico protetto. Contatta lo studio Felice.

Ulteriori approfondimenti su Reati Informatici nel nostro Blog

Scopri l reati telematici

Valutiamo il tuo caso!

Avvocato Milano

PERCHE’ SCEGLIERCI

Avvocato Milano: Al primo contatto in studio verrà valutato il caso specifico e verrà fornito un parere nonché se vi sono i presupposti per la presentazione del patrocinio a spese dello Stato In ogni caso lo studio si riserva di accettare l’incarico liberamente. In alternativa, verrà fornito un preventivo per la pratica.

Studio legale Avv. Walter Felice
Patrocinante in Cassazione
Ordine avvocati di Milano

 

Per maggiori informazioni su Avvocato Milano compila il form


    Leggi la nostra privacy policy per maggiori informazioni su come trattiamo i tuoi dati personali.